dicembre 29, 2013

Dark visions: la trilogia - Lisa Jane Smith

Come anticipato dal post precedente, ho appena finito la trilogia di Lisa Jane Smith, Dark Visions, che comprende Il dono, Il vampiro della mente e La passione. Dalla signora della saga del Diario del vampiro una nuova avventura fantasy. Si vocifera che l'autrice abbia deciso di scrivere anche un sequel di questa saga (dal titolo Blindsight) ma non è ancora stato confermato nulla.


Titolo: Dark Visions (Il dono - Il vampiro della mente - La passione)
Titolo originale: Dark Visions (The strange power - The Possessed - The Passion)
Anno di pubblicazione: tutti e tre nel 2010
Casa editrice:Newton & Compton - Collana Vertigo
Genere: urban fantasy/YA

Trama:

La storia parte da Kaitlyn Fairchild, una ragazza che ha dei poteri particolari, che le permettono di disegnare il futuro. Tutte le persone del suo paese, la temono e la allontanano per questo.
La sua vita cambia, quando le viene offerta una borsa di studio in California, proprio per questi suoi poteri. A cinque ragazzi con poteri psichici, viene offerta la possibilità di studiare, in cambio della borsa di studio e della collaborazione allo sviluppo dei propri poteri paranormali. Così Kaitlyn si ritrova in una casa nuova, con ragazzi nuovi, ma tutti "speciali" come lei.  
Quella che però sembra essere la più grande opportunità per loro cinque, si rivela una manovra da parte del loro benefattore, il signor Zetes, per conquistare potere su scala mondiale. Inizia così la sfida di cinque psichici alle prime armi, contro lo Zetes Institute.

Giudizio 3/5:

Elementi positivi e negativi. Ci sono degli elementi che mi sono piaciuti un sacco, come il fatto che si parla di poteri psichici, della rete di comunicazione che si viene a creare tra i protagonisti e la storia d'amore complicata. Tutti elementi che mi facevano puntare in alto con il giudizio. Ci sono invece momenti della storia in cui mi sono detta che la storia era un po' forzata per volgere a favore degli psichici e non mi è piaciuto come sono stati pianificati questi punti. Inoltre i personaggi di Kaytlin e Gabriel vengono ben descritti e definiti, mentre vengono lasciati in secondo piano, se non in terzo, gli altri tre ragazzi dell'avventura, Rob, Anna e Lewis ed è per questo il voto è calato notevolmente.
Presi singolarmente al primo libro avrei dato 3, al secondo 2 tirato tirato (si salvano i momenti tra Kaitlyn e Gabriel) per il resto un po' noioso, mentre al terzo avrei dato anche un 4/4,5 perchè l'azione contenuta nell'ultimo libro compensa tutto quello che mi è mancato nel secondo.
Aspettando eventuali notizie sul sequel della saga, chiudo qui la mia recensione sulla trilogia di Dark Visions ^^

- fine recensione -

Nessun commento:

Posta un commento